I giardini di marzo si vestono di nuovi colori

Come non citare i Giardini di Marzo di Lucio Battisti per parlare della missione numero 5 de I-Marziani a favore dell’hospice di Lainate per il quale sosteniamo il progetto della creazione di un giardino.

Devo dire che dopo un inverno strano, uscito alla distanza, sportivamente parlando, la giornata del 23 marzo ci ha regalato un po’ di sole e una bella aria quasi primaverile… l’ideale per correre con dress code del Giardino. Tutti colorati, gialli, verdi, rosa, bianchi, a fiori, o con le maglie marziane e ghirlande di fiori al collo. E così siam partiti… i corridori e i camminatori per andare a seminare un po’ di allegria, donando sorrisi e segnalibri a chi si incontrava in strada. Dopo i classici passaggi di via Verdi, Cordusio, Mercanti, Vittorio Emanuele, San Babila, Monte Napoleone, Via della Spiga, Manzoni, siamo giunti in Piazza Scala. Da qui ci siamo lanciati in galleria, molto affollata, con la gente che si scostava facendoci da muraglia, a destra a e  sinistra, anche applaudendoci, sicuramente incuriosita. Infine siamo giunti in piazzetta Reale dove abbiamo realizzato un flashmob, ricongiungendoci con i camminatori: partendo da fogli neri, abbiamo creato, girandoli all’unisono, un giardino fiorito colorato.

Abbiamo concluso la missione passando nel village della Stramilano e salutando i runners che stavano ritirando i loro pettorali, regalando tanti sorrisi e ricevendo applausi, per poi tornare in piazza Castello dove ci attendeva un pezzo di colomba e del tè caldo.

Oserei dire che la primavera a Milano è arrivata almeno per una mattina, portata da un gruppo di Marziani, che hanno colorato, come un tempo, le vie adiacenti al centro. Ora sotto con la Maratona di Milano dove avremo ben 33 staffette e una decina di maratoneti: I-Marziani daranno colore e faranno festa!!!

Che anno è, che giorno è?

Questo è il tempo di vivere con te

Le mie mani, come vedi, non tremano più

E ho nell’anima… un cuore giallo che corre per una buona causa. Sempre.